Progressioni Economiche Verticali al Mef: aggiornamenti sulla situazione.


E’ ormai prossima la pubblicazione delle graduatorie sulle progressioni economiche.

I 597 vincitori del bando di progressione dall’Area Assistenti a quella dei Funzionari saranno probabilmente in parte definiti nel corso di questo 2023, per la restante parte ad inizio 2024. Questo perché i posti messi a concorso derivano da due diverse autorizzazioni, quella calcolata sulla base del fabbisogno assunzionale pari a 342 posti, deve per forza essere spesa entro quest’anno e quella derivante dallo 0,55% ex art. 18, comma 8 del CCNL vigente (255 posti), che invece può essere spesa fino al 31/12/2024. In altre parole, coloro che fra i vincitori si saranno posizionati meglio firmeranno il nuovo contratto come Funzionari entro il 31 dicembre, gli altri poco dopo. Il tutto salvo eventuale proroga, che permetterebbe di avere un’unica data di assunzione per tutti i partecipanti. Naturalmente auspichiamo ogni sforzo da parte dell’Amministrazione affinché si possa avere un’unica data di assunzione entro l’anno.

Stesso discorso va fatto per il passaggio da Area degli Operatori ad Assistenti, i posti da fabbisogno assunzione sono 172, quelli dello 0,55 sono invece 101.

Finalmente sta per vedere l’epilogo questa procedura che porterà 770 colleghi a fare un passaggio di area dopo 15 o addirittura 25 anni, a seconda del Dipartimento di provenienza.

Di questo come CISL non possiamo che essere contenti, non ci interessa intestarci meriti esclusivi, ma è da anni che chiedevamo l’attivazione delle procedure per i passaggi, prima per i soli laureati - come previsto dalla “Madia” - e poi per tutti, appena il vigente CCNL ha dato la possibilità anche a chi non aveva il titolo di poter partecipare alle PEV.

Lo dimostrano i tanti interventi fatti nel corso degli anni, i numerosi comunicati sull’argomento, le continue interlocuzioni con l’Amministrazione e le varie proposte da noi presentate.

Vedere ripagato il nostro impegno con queste procedure ci ha fatto piacere, ma rimangono i grandi limiti che questi passaggi hanno - 597 posti per 3200 partecipanti: lo straordinario sforzo profuso da così tanti colleghi che si sono gettati nello studio come non avveniva forse dai tempi dell’assunzione in servizio, merita anzitutto un grande plauso e rispetto.

Questo sforzo va premiato, i colleghi che non dovessero superare questa procedura meritano una nuova occasione già nel 2024.

Appena terminate le attuali procedure, sarà certamente un prossimo impegno che come CISL abbiamo tutta l'intenzione di prendere.

Per qualunque dubbio e approfondimento, invitiamo a visitare il nostro sito internet https://mef.cisl.it e a scriverci su [email protected].

                                                                                         Il Coordinatore Nazionale
                                                                                                  Walter De Caro


- Scarica il volantino del comunicato (clicca qui


"Il nostro impegno continua   
con serietà, determinazione e competenza"

Nessun commento:

Powered by Blogger.